Regolamento CAVT

  1. Il CAVT è una commissione della FTV che ha come scopo di dare ai giovani velisti ticinesi l’opportunità di usufruire di allenamenti collegiali di alto livello.
  2. Il CAVT è una commissione della FTV e risponde direttamente al comitato e all’assemblea generale della FTV
  3. Il CAVT deve presentare un programma ed un budget ad inizio stagione (entro il 30 ottobre di ogni anno) ed un consuntivo a fine stagione (entro il 15 dicembre di ogni anno)che devono essere approvati dal comitato e assemblea della FTV
  4. La commissione CAVT è composta da un responsabile tecnico e da due o piu membri designati dal comitato FTV. Il responsabile tecnico non svolge contemporaneamente la funzione di allenatore.
  5. Al CAVT possono accedere di regola fino al massimo 8 giovani velisti ticinesi, di club affiliati a FTV, per ogni classe juniores riconosciute da SwS.
  6. L’accesso viene regolato mediante la ranking list delle singole classi nazionali con effetto al 30 ottobre di ogni anno a partire da quella del 30.10.2015
  7. I singoli velisti verranno informati entro il 15 di novembre di ogni anno e verrà organizzato un kikoff entro fine novembre.
  8. Ad ogni velista verrà sottoposto un documento con il quale si spiegano le condizioni imposte dal CAVT, documento che dovrà venir firmato dalla sua autorità parentale e dal club di appartenenza.
  9. Alla fine di ogni stagione il CAVT presenterà un riassunto contabile dettagliato comprendente :stipendi allenatori, costo trasferte, iscrizioni alle regate, sussidi ricevuti, sponsorizzazioni ecc.
  10. CAVT propone di regola, per i qualificati, da 2 a 3 campi di allenamento intensivo e obbligatorio della durata di almeno 5 giorni consecutivi e diretti da allenatori con brevetto A svizzero o iscritti al prossimo corso che avrà inizio nel 2015 (Berufstrainerausbildung BASPO) o allenatori esteri di alto livello. Inoltre il CAVT si prende l’incarico di portare i qualificati ai rispettivi Campionati Svizzeri e a due regate di qualifica o regate internazionali importanti.
  11. Questi campi devono venir svolti in luoghi conosciuti per le loro caratteristiche di vento e onda forte. P.e. Lago di Garda, Hyeres, Sardegna o Baleari ecc.
  12. CAVT organizza pure uno o due campi per preagonisti desiderosi di poi accedere al rango superiore. Questi campi possono venir organizzati sui nostri laghi o sul Lago di Como e saranno diretti da allenatori con brevetto SwS B
  13. Il CAVT organizza le così dette giornate di allenamento nazionale volute da SwS
  14. Il calendario di tutte queste attività verrà inviato ai diretti interessati al più tardi entro la fine di gennaio di ogni anno.
  15. Qualora un velista CAVT venisse convocato per un CE o CM di regola l’organizzazione della trasferta, logistica ecc. spetta a SwS o alla singola classe. Solo in alternativa la commissione CAVT potrebbe assumersi tale compito.
  16. Per la sua gestione il CAVT necessita di un coach riconosciuto da Gioventù e Sport. Il Coach può anche essere allenatore di una classe CAVT. Al coach spetta in particolare la stesura dei preventivi per i singoli campi, la loro organizzazione logistica e trasporti, i contatti con SwS, con le autorità scolastiche, con i genitori dei ragazzi/e.
  17. Al velista verranno addebitati i costi relativi ai singoli campi quali quota parte diaria allenatore, spese di trasporto, logistica ecc.
  18. Tutte le altre attività quali formazioni di base, frequentazione di regate nazionali (PM), regate sociali, scuole estive ecc. restano a carico dei singoli club
  19. Il CAVT è libero di cercare degli sponsor, chiedere sussidi a SwS, a Swisslos, a GS ecc. ma solo per le attività menzionate prima. Queste sovvenzioni serviranno al contenimento delle spese dei singoli velisti e verranno equamente corrisposte al singolo ragazzo/a
  20. Tale regolamento entrera in vigore al 1 novembre 2015.

Modifiche del regolamento (AGS del 14/06/2011) votato AGO del 24/02/2015